fbpx

PALAZZO PERLA - ROOMS & SUITE | GALLIPOLI

Luoghi

Salento, lembo di terra e di cultura, tra due mari.

Gallìpoli, anche nota come la  Perla dello Ionio, si trova lungo la costa occidentale del Salento, protesa sul mare Ionio con un litorale di circa 20 km. La città è divisa in due zone: la città vecchia, posta su un’isola calcarea collegata alla terraferma tramite un ponte secentesco, e dal borgo, che accoglie la parte più moderna della città.

Il Centro Storico di Gallipoli è organizzato secondo il modello classico delle città greche e si caratterizza per le sue viuzze strette  e tortuose, la cui strada principale, via Antonietta De Pace, la divide nelle zone di est e ovest, ovvero scirocco e tramontana. La città vecchia è una importante fonte di meraviglie architettoniche religiose, civili e militari. Una suggestiva strada panoramica, costruita al posto dell’antica cinta bastionata il cui compito era quello di proteggere la città dagli attacchi nemici; permette di passeggiare lungo il perimetro dell’isoletta e di godere di meravigliosi panorami mozzafiato.

Le estremità del ponte che uniscono le due parti della città ospitano uno dei monumenti più importanti della città, la Fontana greco-romana, risalente al III secolo a.C. ed il Castello di Gallipoli , con i suoi tre torrioni, una torre vedetta ed il Rivellino.

l litorale di cui si fregia Gallipoli è formato da basse scogliere alternate ad ampie spiagge e a tratti invece più rocciosi che, tutti insieme, caratterizzano il lungomare Galilei.

Proseguendo lungo la costa sud si raggiunge una zona dal forte fascino selvaggio: Baia del Pizzo, caratterizzata da acqua limpida e da sabbia bianca e finissima.

 

Il Salento, costituisce il tacco dello stivale italiano, geograficamente coincide con la parte meridionale della Puglia, tra il mar Ionio a ovest e il mar Adriatico a est e comprende l’intera provincia di Lecce e parte di quella di Taranto.

Il paesaggio architettonico richiama le città della Grecia per la predominanza assoluta delle case bianche "a calce",  soprattutto in campagna e sulla costa, mentre i centri storici sono caratterizzati dal barocco leccese che rispetto al Barocco del resto d'Italia si spoglia della sovrabbondanza pittorica degli interni e trasforma le facciate esterne di chiese e palazzi in veri arazzi scolpiti. In ciò, molta importanza ha avuto la locale "pietra leccese", tenera e malleabile e dal caldo colore giallo rosaceo.

La struttura tipica dei centri storici salentini, quindi, è caratterizzata da un tessuto molto compatto (non c'è separazione fra le case) di vicoli bianchi dalle pareti dipinte a calce sempre ravvivata.

Le coste salentine si presentano ampie e sabbiose soprattutto sul Mar Ionio, mentre sul Mare Adriatico spettacolari sono le scogliere a picco sul mare.

Tra le spiagge più note ci sono quelle sabbiose di Gallipoli, Ugento, PulsanoLizzanoCampomarinoSan Pietro in BevagnaTorre dell'OrsoPorto CesareoSanta Maria di LeucaOtrantoOstuni e Carovigno (Torre Santa SabinaPantanagianniSpecchiolla e Torre Guaceto) e per quanto riguarda le spiagge rocciose, tra le più notevoli meritano citazione CastroSanta Cesarea Terme le marine di Nardò (Santa Maria al Bagno e Santa Caterina) e Porto Badisco.

Nelle ripide scogliere che partono da Santa Maria di Leuca a Punta Palascìa (Otranto) si aprono suggestive grotte carsiche di cui la Grotta Zinzulusa è l’esempio più significativo, al cui interno sono stati rinvenuti pittogrammi e vari reperti paleontologici.

Tra i luoghi naturali più pregiati del Salento troviamo l'Oasi protetta dei Laghi Alimini con un ecosistema che ospita varie specie animali e vegetali e la meravigliosa Baia dei Turchi, una delle spiagge più belle del Salento; Il Parco delle Cesine, il Parco di Porto Selvaggio e Palude del Capitano e l’Isola di Sant’Andrea posta a  poco più di un miglio dal centro storico di Gallipoli.

Il Salento riserva una meraviglia dopo l'altra, tra spiagge bianche ed assolate e paradisi naturali, tra cui la già citata Baia dei Turchi; Pescoluse, famosa peri suoi fondali bassi e trasparenti; Punta della Suina; Punta Prosciutto, considerata una delle spiagge più selvagge del Salento; le Dune di Porto Cesareo e la famosa spiaggia di Punta Pizzo.